La ragazza che voleva diventare una geisha
La ragazza che voleva diventare una geisha

La ragazza che voleva diventare una geisha

Jean-Christophe Le Kervantec, detto Thad, nato a Saint-Brieuc in Bretagna, è un ragazzo un po’ sognatore e un po’ ribelle che si ritrova a essere complice di uno scagnozzo della yakuza in varie attività illecite, al soldo di un ex generale. Pamela, detta Pam, è una giovane cresciuta nell’area dell’Île de France che gestisce un negozio di bonsai lungo il quai Malaquais a Parigi. È lì che si incontrano e scoprono di avere una grande passione in comune: il Giappone. Thad, che da bambino ha letto Musashi di Eiji Yoshikawa, si considera un samurai bretone. Pam, invece, ha deciso di diventare una geisha. Si veste da geisha, vive come una geisha, grazie anche ad Atsura, il suo danna (amante e proprietario del negozio dove lavora). Lei non conosce il Giappone, ma sogna di andarci. Tra i due è subito colpo di fulmine. Ben presto Thad va a vivere con Pam, ma il giovane si comporta in modo alquanto strano, non parla del suo lavoro ed è soggetto a crisi di violenza repressa. Un giorno, senza alcun preavviso, scompare. Dopo un periodo di sconforto, Pam intuisce che Thad è partito per il Giappone e decide di andare a cercarlo. Un’originale incursione nella cultura giapponese e nelle sue tradizioni e, al contempo, una riflessione sulla ricerca d’identità, sulla realizzazione di sé, sul destino. Per il suo primo romanzo, originale e divertente, Isabelle Artus ha ideato un «puzzle cosmico» che, tra la Francia e il Giappone, cerca di riunire due persone i cui destini non avrebbero mai dovuto incrociarsi.

Book details

About the author

Isabelle Artus

Dopo essere stata vicedirettore di «Psychologies Magazine», Isabelle Artus è attualmente responsabile della comunicazione per un’importante casa cosmetica francese. Questo è il suo primo romanzo.

You will also like