La Torre

Dresda, anni ‘80. Sotto il peso della dittatura socialista, gli abitanti della Torre, un quartiere residenziale della città, provano a ingannare il grigiore quotidiano rifugiandosi nell’arte, nella musica e nella letteratura. Anne e Richard Hoffmann, infermiera e chirurgo, oscillano tra conformismo e ribellione: si può sfuggire all’oppressione semplicemente tenendo la realtà fuori dalla porta delle proprie eleganti dimore, oppure è arrivato il momento di abbandonare il paese per non tornare mai più? Christian, il loro figlio maggiore, è un brillante studente di medicina costretto a sperimentare la violenza crudele dell’Esercito nazionale popolare. Lo zio di Christian, Meno Rhode, lavora in una prestigiosa casa editrice lottando ogni giorno contro la censura. Ma, in fondo, è un privilegiato. Poiché è figlio di rivoluzionari, Meno ha libero accesso al quartiere Bisanzio dove vive la nomenclatura che controlla le vite dei cittadini: è lui a fare da tramite fra il mondo del regime e quello nostalgicamente borghese della Torre, raccontando nelle pagine del suo diario le contraddizioni di entrambi. Poetico, intenso e appassionante, La Torre è un affresco monumentale che restituisce a pieno i colori, i suoni, gli odori e le sensazioni della vita nella DDR, mentre correva a tutta velocità verso il 9 novembre 1989.

“ La Torre riporta in vita un fantasma della storia tedesca e si erge come un monumento contro l’oblio.” Le Monde

“ Se in futuro qualcuno volesse sapere cosa è davvero successo negli ultimi anni della DDR, basterà dargli La Torre. Come noi guardiamo il mondo perduto della borghesia con gli occhi di Thomas Mann, così le prossime generazioni guarderanno l’implosione del socialismo attraverso gli occhi di Uwe Tellkamp.” Süddeutsche Zeitung

“ Un libro straordinario, vertiginoso, che pare chiudere i conti con la grande letteratura novecentesca, da Musil a Mann a Proust, e insieme apre un varco verso il nuovo.” Mario Fortunato, l’Espresso

“ Un romanzo fiume. Debordante e travolgente.” The Times Literary Supplement

Book details

About the author

Uwe Tellkamp

Uwe Tellkamp è nato a Dresda nel 1968. Dopo gli studi di medicina a Lipsia, New York e Dresda ha lavorato al pronto soccorso di una clinica di Monaco. Nel 2004 ha lasciato la medicina per dedicarsi completamente alla letteratura e alla scrittura. Attualmente vive a Friburgo. Tra i suoi romanzi: Der Hecht, die Träume und das Portugiesische Café, Der Eisvogel (premio Ingeborg-Bachmann). La Torre. Storia di una terra sommersa ha ottenuto il premio Uwe-Johnson 2008 e il Deutscher Buchpreis 2008, ed è stato ripubblicato nel 2020 dalla Nave di Teseo.

You will also like